martedì 8 giugno 2010

PSICOLOGIA DEL FOREX TRADING

Uno degli aspetti che bisogna sempre controllare nel momento in cui si va a fare trading Forex è quello delle nostre emozioni. Per questo motivo si consiglia ai principianti di farsi aiutare da dei sistemi di trading automatici, ovvero dei sistemi computerizzati che possano darci delle indicazioni sui momenti migliori per aprire o per chiudere delle posizioni, basandosi sui dati iniziali che noi impostiamo all’interno del software e sull’andamento attuale del mercato.

Controllare le nostre emozioni è assolutamente fondamentale per fare un buon trading Forex, dato che l’oggettività nella scelta delle operazioni da fare o anche di quelle da non fare è una condizione fondamentale. Molte delle tecniche psicologiche che solitamente vengono applicate nella pratica possono essere utili a coloro che vogliono fare Forex per aiutarli a tenere separate le strategie da mettere in pratica dalle emozioni.

Tra i problemi di tipo psicologico che bisogna affrontare quando si va a fare Forex, questi sono i più importanti:

  • evitare di aprire posizioni alla rinfusa, senza una corretta strategia;
  • lasciarsi abbattere eccessivamente da operazioni negative, ovvero operazioni che apriamo e dalle quali prendiamo una perdita di denaro;
  • non gettarsi a capofitto nel recupero di posizioni dalle quali abbiamo perso denaro, solo nel tentativo di voler recuperare denaro, dato che si rischia solo di peggiorare la situazione;
  • mancanza di disciplina;
  • mancanza di confidenza con la materia.

Per poter imparare la psicologia Forex non ci sono dei testi o delle guide specifiche da seguire, dato che è un aspetto molto delicato che riguarda in maniera differente ognuno di noi, dato che ogni trader è diverso dagli altri e approccia alla materia in maniera diversa.

Possiamo concludere dicendo che, per migliorare il nostro approccio psicologico a questa materia economica, sicuramente ci aiuta andare per gradi, a partire dall’uso di un account demo e passando per l’apertura di posizioni di piccoli importi, che non ci preoccupano più di tanto nel caso di una perdita.

articolo tratto da Mondo Forex del 18/11/2009

1 commento: